Gli albori della carta di credito

Leggi l'articolo

Quale fu la prima carta di credito e quali le metodologie di pagamento antiche del tutto simili a questo strumento

Per apprezzare appieno la convenienza moderna della carta di credito, è sufficiente inserire la chip card, fermarsi mentre si elabora e considerare ciò che ha sostituito.

 

Prima della plastica, il denaro come mezzo di scambio di beni e servizi era ingombrante, se non addirittura pericoloso. A partire dal 9000 a.C. con bestiame e cammelli, la valuta ha preso alcune forme davvero strane, da conchiglie, gusci di conchiglie d'imitazione di bronzo e rame e pepite d'oro e d'argento a note di pelle di daino cinese e perle di wampum a corda americane.

 

Fin dall'inizio, le carte di credito offrivano vantaggi significativi su tutte le forme di denaro: sono tascabili, facilmente trasportabili, relativamente sicure e non hanno alcun valore intrinseco in sé stesse. Inoltre, le vere carte di credito ti fanno guadagnare tempo per pagare il conto, in genere con una modesta commissione.

 

Ecco una breve panoramica dell'affascinante evoluzione della carta di credito:

 

L'alba delle carte di credito

Secondo lo storico Jonathan Kenoyer, il concetto di utilizzare uno strumento senza valore per rappresentare le transazioni bancarie risale a 5.000 anni fa, quando gli antichi mesopotamici usavano tavolette di argilla per condurre scambi commerciali con la civiltà di Harappa. Mentre era ancora ingombrante, una lastra di argilla con sigilli di entrambe le civiltà batteva certamente le tonnellate di rame che ciascuno avrebbe dovuto fondere per produrre le monete di quell'epoca.

 

Andando velocemente avanti arriviamo in America intorno al 1800. Durante l'espansione verso ovest, i commercianti usavano le monete di credito e le piastre di ricarica per estendere il credito agli agricoltori locali e agli allevatori, consentendo loro di rinunciare al pagamento delle bollette fino a quando non raccoglievano i loro raccolti o vendevano il bestiame.

 

Nei primi anni del 1900, alcuni grandi magazzini e compagnie petrolifere statunitensi hanno preso il merito di un ulteriore passo, emettendo le proprie carte proprietarie, il precursore delle carte dei negozi dei giorni nostri. Tali carte erano accettate solo presso il commerciante emittente e progettate meno per comodità rispetto a promuovere la fedeltà dei clienti e migliorare il servizio.

 

Le carte di credito emesse dalla banca nacquero nel 1946 quando un banchiere di Brooklyn di nome John Biggins lanciò la carta Charg-It. Gli acquisti di Charg-It venivano inoltrati alla banca di Biggins, l'intermediario che rimborsava il commerciante e otteneva il pagamento dal cliente in quello che divenne noto come il sistema a "circuito chiuso". Gli acquisti potevano essere effettuati solo localmente e solo i clienti delle banche potevano ottenere una carta Charg-It. Cinque anni dopo, la Franklin National Bank di New York ne seguì l'esempio, emettendo la sua prima carta di credito ai suoi clienti.

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Condividilo subito sui tuoi social preferiti!!

Pagamenti Contactless

Come effettuare i giusti passaggi per il pagamento tramite carta di credito contactless

Per effettuare un pagamento contactless, segui la semplice procedura in quattro fasi riportata di seguito.

 

1) Osserva il dispositivo Contactless

Dopo che il rivenditore ha inserito l'importo nel terminale, verificare se il terminale ha il simbolo Contactless.

Vai all'Articolo

Carte Cashback

cosa sono e come funzionano

Quando acquisti qualcosa, ottieni una percentuale dell'importo che ti è stato rimborsato. Questo significa che il cashback è un modo per ottenere denaro dalle cose che acquisti - pensalo come un premio o un incentivo. Normalmente è una caratteristica delle carte di credito, ma alcuni conti correnti hanno anche un cashback.

Vai all'Articolo

Sistemi di Pagamento

Come pagare con carte di credito, bancomat, con assegni circolari e bancari, travellers cheque e tramite bonifico.

D

Vai all'Articolo

Gli Assegni

Vediamo nel dettaglio questa metodologia di pagamento

Quando si tratta di pagamenti cospicui è diffusa l'abitudine di pagare con assegni, circolari o bancari a seconda dei casi.

L'assegno bancario è uno strumento di pagamento molto noto e pratico, essendo sufficiente compilare un assegno preso dal carnet fornito dalla propria banca all'apertura del conto corrente, indicare la data, il luogo, l'importo e se lo si desidera il beneficiario firmando infine (in modo leggibile) il titolo.

Vai all'Articolo

I Bonifici

Tutte le informazioni necessarie per comprendere al meglio l'utilizzo del bonifico come metodo di pagamento

Il bonifico è una modalità di pagamento pratica e sicura essendo sufficiente dare disposizioni alla propria banca affinchè venga trasferita una certa somma dal proprio conto corrente a quello del beneficiario e ricevendo in brevissimo tempo la ricevuta dell'avvenuto accreditamento. 

Vai all'Articolo

Vuoi contattarci?

Per chiarimenti, per ricevere ulteriori informazioni o richieste, o per comparire nelle pagine del nostro sito non esitare a contattarci.

Video

I nostri Portali

SITI.IT

I migliori siti per categoria

PIAZZE.IT

Il Portale dei Comuni Italiani

FOOD.IT

L'eccellenza a tavola

NAVIGARE FACILE .IT

Risorse e Portali Web

pagamento.it

Consigli, informazioni e approfondimenti sulle metodologie di pagamento

pagamento.it

Compila il modulo per contattarci

051 267600

Il tuo messaggio è stato inviato! Vi risponderemo nel più breve tempo possibile
Errore!! messaggio NON inviato
Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy resa ai sensi dell'Art. 13 Regolamento Europeo 2016/679, e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali, per le finalità ivi indicate finalizzate alla corretta esecuzione delle obbligazioni contrattuali
Dichiaro di essere maggiorenne secondo la normativa vigente nello stato a cui appartiene il fornitore del servizio